“Volevo solo andare a letto presto”- Chiara Moscardelli

“La vita è una continua battaglia tra ciò che vogliamo e ciò che ci impedisce di ottenerlo”.

volevo-letto-presto

“Volevo solo andare a letto presto”, titolo dell’opera della Moscardelli sembra riassumere in un’espressione la vita della giovane protagonista. Agata, è una donna responsabile e alquanto strana allo stesso tempo: ha un buon lavoro, un buon gruppo di amici e ama la sua vita ordinaria. Tuttavia, è cresciuta senza sapere l’identità del suo vero padre e con una madre sessantottina che l’ha cresciuta alla libertà,individualità e promiscuità. Agata è molto diversa dalla madre, ipocondriaca ed ansiosa, si ritroverà a fare i conti con una realtà che le cambierà la vita. Alla fine del romanzo si chiederà chi è la vera Agata e cosa vuole fare della sua vita.

Un romanzo frizzante e piacevole,ambientato nella calda Roma con una protagonista fuori dal comune. Agata è la tipica donna ferita e paurosa che ha paura dei cambiamenti e di qualsiasi cosa possa sconvolgere la sua vita. Chi non si è mai sentito come lei? Tuttavia, pian piano esce dalla sua zona d’ombra e conosce Fabrizio. Ed è qui che i loro mondi si mescolano. Desiderio, paura, segreti tutto viene a galla. 

volevo-solo-andare-a-letto-presto-jpg-2

-“Agata, sa cosa c’è alla base degli impulsi? -La stupidità? -No, il desiderio. Il desiderio è il carburante che ci dà l’impulso.E’ l’essenza di ciò che siamo. Eppure lei ha imparato a controllarlo,a sopprimerlo, insomma, a bandirlo. Certe volte una piccola inversione può essere positiva”.

La storia raccontata dalla Moscardelli è essenziale ed ironica, il tutto contornato dai riferimenti alle telenovelas del passato come Topazio, Cuore Selvaggio e la Schiava Isaura che io stessa ho visionato con mia madre da adolescente. Oltre a ciò, vi sono buoni riferimenti alla pittura del pittore Segantini e opere d’arte del periodo. Da sempre amante dell’arte, ho trovato tale parte abbastanza particolare. E’ facile rivedersi in Agata, una donna così ironica, pazza (nel senso buono) ed ansiosa, ogni cosa nuova le mette paura. Tuttavia, è irriverente, una vera forza della natura e con l’aiuto di Fabrizio e del suo passato comprenderà che non si può fuggire da chi eravamo. La verità viene sempre a galla. Per un nuovo inizio vi è bisogno di chiudere i cerchi passati e poi ricominciare. La fiducia e la speranza non devono morire mai.

volevo-solo-andare-a-letto-presto

“Le delusioni devono aprire gli occhi, non chiudere il cuore, tesoro mio. Tu ce l’hai sbarrato”.

Un libro pieno d’amore e speranza nel futuro che strappa un sorriso al lettore. Innesca un meccanismo di riflessione su noi stessi, sul nostro passato e su cosa vogliamo dal nostro futuro. Bisogna solo staccare la spina e sperar di poter ricominciare d’accapo, guardare oltre la propria zona di comfort e respirare aria nuova. Provare a sfidarsi ogni giorno a fare nuove cose, ad aprirsi a nuove situazioni che prima non ci saremmo mai immaginati. Sacrificare qualche notte e giorno per un nuovo inizio, piuttosto che “andare sempre a letto presto”. Inoltre, la citazione iniziale dal film di Woody Allen,Amore e Guerra, trovo sia azzeccata al discorso realizzato in questo libro: la difficoltà di iniziare una nuova storia, di amare e farsi amare. Aveva ragione Sonja, amare è soffrire e non amare è soffrire, come uscirne? Vivendo gli istanti e basta. Consiglio questo romanzo a chi ha perso la speranza, a chi vuole amare ancora e a chi vuol passare un paio d’ore piacevoli con una protagonista molto particolare.

“Come si comincia a credere nell’amore? In che modo stacchi il cervello e improvvisamente decidi di provare a lasciarti andare alle emozioni?

volevo-solo-andare-a-letto-presto-jpg-3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...