“Slumberland”- Paul Betty

9788893251495_0_0_1537_80.jpg

“Essere giudicati non per il colore della pelle, ma per il contenuto della nostra personalità, giusto? Però, amico, quello che abbiamo suonato non era il contenuto della nostra personalità, ma qualcosa di estraneo alla nostra personalità. E sì da il caso che fosse di un nero indistinto,e più funky di un figlio di puttana”.

Paul Betty, vincitore nel 2016 del Man Booker Prize, torna con Slumberland edito Fazi Editore. Una storia ambientata a Berlino, anno 1989 con protagonista Dj Darky, un nero di Los Angeles che sogna di incontrare lo Schwa, uno straordinario musicista dell’avanguardia Jazz. Siamo nel periodo del Muro di Berlino e della sua caduta, circondata dalla musica afro-americana e dal desiderio di Darky di trovare il cuore della città. Voleva coglierne il ritmo, viverlo e riprodurlo. 

Ed il luogo giusto sembra proprio lo Slumberland, uno dei pochi locali frequentati dai soggetti di colore con un un impianto perfetto e un grande interesse per la musica che si mescola con le questioni sessuali, politiche e razziali del tempo. Nuove fotografie, nuove idee e nuovi gusti musicali si insinuano nella vita del giovane dj che mette a punto una serie di nuove arrangiamenti grazie al famoso Schwa e le donne bianche che lo supporteranno. Così inizia la sua carriera come jukebox sommelier mettendo pezzi che non entrassero in contrasto l’un con l’altro miscelando jazz e techno.

slumberland.jpg 3.jpg

“Quella musica conferisce il pathos di un doppio suicidio alla Romeo e Giulietta all’indifferente, e nella mia vita, quasi pleonastica, scopata di una notte. All’improvviso qualunque parola dica diventa una frase che perfino Khalil Gibran avrebbe voluto pronunciare. Ogni bacio e ogni carezza hanno l’onestà da tutto o niente, intimità o morte di una poesia di Sylvia Plath”.

Mi sono imbattuta nel romanzo di Paul Betty e devo dire che è tra i più originali ed illuminanti che io abbia letto nell’ultimo anno. A tal proposito visto le tematiche affrontate dal Betty, leggerò pure lo Schiavista perché ha destato in me curiosità. Con tono provocatorio e humour raffinato, l’autore riflette sulla questione razziale, sull’inserimento dell’uomo di colore nella società, la differenza tra bianchi e neri e i rapporti che si vanno ad instaurare tra uomo-donna. Una forte componente sessuale caratterizzata il percorso di Darky, il tutto contornato dalla musica di quei tempi, simbolo delle contraddizioni di quegli anni. Un irresistibile romanzo d’amore per la musica che fa scoprire al lettore: gruppi, canzoni e situazioni sconosciute o poco conosciute. L’unica cosa che conta è l’amore per la musica e per il proprio sogno che ha come sede Berlino e gli anni del muro che spaccava in due la città. Paul Betty si conferma come una tra le voci più innovative e convincenti della letteratura contemporanea americana, raccontando una storia dallo spirito rivoluzionario animato da un profondo desiderio di riscatto dopo anni di sofferenze. 

“Ma la paura di me stesso era ciò che ero. Era tutto ciò che avevo, io e tanti altri piccoli abitanti di Los Angeles. Ero in attesa di essere tra la folla”.

Stilisticamente è scritto veramente bene, non vi sono capitoli troppo lunghi o che portano noia, nonostante non fossi avvezza alla musica jazz o alla situazione razziale del periodo. E’ stato, anzi, particolarmente illuminante fare la conoscenza di testi letterari e gruppi di cui non conoscevo l’esistenza, in quanto come dice più volte il protagonista si conoscono solo le canzoni più note. Canzoni di cui i dj avevano profonda nausea. Mi è piaciuta molto anche la suddivisione in quattro parti del romanzo come a star significare l’evoluzione del personaggio dal desiderio di diventare un dj, alla fama, alla consapevolezza che non c’è certa.  Tra le parti che ho preferito, vi è il suo approccio all’amore o come lo definisce lui: 

slumberland.jpg 2

Particolare, originale ed accattivante così definirei questo romanzo. Una grande scoperta che secondo me potrebbe piacere a molti lettori. Quindi, richiedete la vostra copia o andate ad acquistarlo nelle migliori librerie.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...