“La locanda dove il mare parla piano”- Emma Sternberg

Titolo: La locanda dove il mare parla piano
Autore: Emma Sternberg
Pagine: 353
Anno: 2017
Editore: Sperling & Kupfer

“Qualche volta nella vita ti accadono certe cose e non riesci a giudicare subito se siano un bene o un male”.

Come di consueto, ogni volta che entro in libreria mi guardo intorno per vedere le nuove uscite e l’occhio mi è caduto su quest’opera della Sperling & Kupfer. La cosa che mi colpì immediatamente fu la copertina con questa casa illuminata dai raggi del sole. Mi ha ispirato subito una grande calma e positività, qualità che ho ritrovato nella lettura del romanzo. La protagonista della storia è Linn, una ragazza che ha perso tutto in un batter d’occhio e si ritrova a non sapere cosa fare della sua vita. Ad un tratto bussa alla sua porta un tizio sconosciuto di nome Mr. Cunningham che la informa di aver ereditato un enorme fortuna. Così ella lascia la Germania e prende il primo volo per New York e così scopre la Sea Whisper Inn, la locanda sussurro del mare,gestita tempo fa dalla zia. Lì farà la conoscenza di persone del passato della zia e si affezionerà a loro. Tuttavia, la casa è piena di debiti quindi urge un piano per salvare la situazione.

La delicatezza e l’eleganza sono i leitmotiv della scrittura di Emma Sternberg. Ella riesce a narrare con uno stile semplice e romantico una storia da sussurrare alle orecchie. La locanda dove il mare parla piano è una lettura piacevole da leggere con calma e pazienza, per lasciarsi travolgere dall’amore per i luoghi abitati. Il gruppo dei 5 vecchietti di cui fa la conoscenza Linn sembrano rappresentare i sommi detentori del sapere che racchiudono nella loro memoria i ricordi dei tempi che furono. Linn apprende molto da loro: apprende ad amare un luogo ormai caduto in rovina, impara ad apprezzare vecchi dipinti anche se di poco valore, comprende l’importanza di mantenere dei segreti che non devono essere svelati e capisce che nessuno può scacciare un anziano dal luogo che ha amato. I veri protagonisti della storia sono questo piccolo gruppo di anziani che fanno da mentori alla giovane Linn, così inesperta e malconcia, sarà aiutata da loro a riprendere in mano la sua vita. 

La locanda rappresenta un luogo paradisiaco, uno di quei luoghi che vengono visitati dalle persone per ritrovare la pace. Ogni luogo nasconde dentro di sè segreti struggenti che definiscono le persone che hanno abitato quei luoghi e che in fondo hanno lasciato un segno. La ricerca del dipinto perduto è il mezzo che fa partire il viaggio nel passato di Dorothy tra baci fugaci e verità taciute. Si cerca in qualche modo di aprire una porta sul passato della donna per far luce sul presente ma in fondo che senso avrebbe? E’ questo che comprende e matura con lo scorrere delle pagine Linn, un segreto del passato ad oggi non può servire a nulla. Ciò che è segreto rimanga tale, a volte svelarli porta solo nuove sofferenze. 

View this post on Instagram

#unboxingtime La @sperlingkupfer in questi giorni mi ha regalato molte emozioni con questi nuovi arrivi. Non vedo l'ora di iniziare queste letture e poter scrivere il mio parere. "La locanda dove il mare parla piano" è un libro da cui mi aspetto leggerezza e devo dire che sarebbe l'ideale che questa aspettativa si avverasse. Questo, perché ho bisogno di un libro piacevole che mi accompagni in queste lunghe giornate. Inoltre, con un titolo così non ci si può aspettare se non altro un libro arioso ed intimo. Presto vi dirò la mia su questo romanzo. #unboxingvideo #unboxing #video #videogram #videoftheday #ig_daily #igvideo #videoblog #videoart #lalocandadoveilmareparlapiano #newbook #libribelli #librodelgiorno #reader #review #bookblogger #booklover #lovebooks #ilovereading #reading #books #videos #watching

A post shared by Graziana Licciardi (@amante_di_libri) on

Questo libro parla d’amore. Amore verso la propria casa. Amore verso il proprio “amante”. Amore verso i propri amici. Amore verso quello che è stato e che sarà sempre. Il passato e il presente, qui, camminano a braccetto, in quanto il primo continua ad avere una forte influenza sull’altro. La vita di Linn ha bisogno di una scossa di adrenalina ed ella la riceve grazie all’eredità della zia, ciò la porterà a comprendere che la vita che conduceva prima non era vita vera. A volte per ricominciare d’accapo, bisogna tornare nei luoghi dove affondano le proprie radici. Consiglio di leggere “La locanda dove il mare parla piano” per portare una ventata d’aria fresca alla propria vita, per sognare luoghi come il Sea Whisper Inn dove stare in pace e tranquillità. Per tutti i sognatori, per tutti gli amanti delle proprie radici e per tutti i romantici auguro buona lettura. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...