“La principessa si salva da sola”- Amanda Lovelace

Titolo: La principessa si salva da sola
Autore: Amanda Lovelace
Pagine: 195
Anno: 2018
Editore: Sperling & Kupfer

La principessa si salva da sola contiene sin dal titolo parole esplicite ed importanti. In questo libro con uno stile poetico ma allo stesso narrativo, Amanda Lovelace racconta la sua vita in versi, mettendo a nudo la propria anima. Nero su bianco, ritroviamo divisi in quattro capitoli (la principessa, la damigella, la regina, tu) frammenti di questa giovane scrittrice che ripercorre il percorso della sua vita, donandoci aneddoti e ricordi personali. Il viaggio intrapreso da Amanda è catartico pieno di amore e dolore, di perdita e rinascita, ella si mostra bambina con le sue fragilità e si ritrova donna con problematiche e grandi ferite. Ella si rivede come una principessa chiusa in una torre d’avorio, senza uscita con lo sguardo degli altri puntato su di lei, pronti a giudicarla in ogni singolo momento. 

IMG-20180419-WA0108.jpeg

Amanda si presenta come una donna fragile che per molti anni della sua vita ripone fiducia negli altri. Prima nel rapporto con la madre che si rivelerà deleterio sino alla dipartita di essa e poi i vari rapporti con i diversi principi azzurri si riveleranno illusori e poco proficui. La nostra protagonista dalla sua esperienza imparerà ad amare e rafforzarsi, proteggendo il suo tenero cuore dalle’esterno, trovando conforto nelle parole che sgorgano dall’inchiostro della sua penna. In questo libro pagina dopo pagina non si fa altro che affrontare un tema che oggigiorno è sempre più importante: la ricerca della propria identità. Sono tante le storie di donne che non riescono a vivere senza un uomo che le sostieni in ogni passo sviluppando una sorta di dipendenza amorosa, e ciò non fa altro che alimentare un senso di vuoto ed angosciante. Tale tema si ricollega a quello dei libri che ho letto precedentemente che avevano anche essi nel titolo il termine principessa (La principessa che credeva nella favole e La principessa che aveva fame d’amore), che sottolineano l’importanza della ricerca ed affermazione del proprio sè senza far affidamento ad amori effimeri. 

IMG-20180419-WA0110.jpeg

Le parole di Amanda donano un grande messaggio al lettore, ovvero che si può sempre risorgere dalle ceneri che il fuoco non ci annienta. Ella mette da parte le favole dove le principesse vengono salvate da fantomatici principi per lanciare un input a tutte le donne, di salvarsi da sole. In chiave letteraria si affrontano temi fondamentali come i disturbi alimentari, la morte e l’elaborazione ed accettazione del lutto. Siamo di fronte ad un libro che a chiare lettere ci dona diversi spunti di riflessione sia sul rapporto genitore-figlio, sia sullo sviluppo del proprio sè. A tratti ironico, a tratti angosciante, le parole di Amanda Lovelace si fissano nella mente del lettore, per far comprendere a tutti che ci dobbiamo amare per quello che siamo. Ognuna è regina del proprio destino, del proprio processo interiore e solo sconfiggendo gli stereotipi di genere, le donne potranno ottenere nuovi risultati da scrivere nella storia. Consiglio di leggere “La principessa si salva da sola” perché per me è stata un’esperienza quasi catartica, le sue parole mi sono entrate dentro e l’ho letto tutto d’un fiato. Questo, perché ella parla di cose realmente vissute e nelle quali molte di noi si possono rispecchiare, donando la propria esperienza personale o opinione. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...