“High & Dry. Primo amore”- Banana Yoshimoto

Titolo: High & Dry. Primo amore.
Autore: Banana Yoshimoto
Pagine: 108
Anno: 2013
Editore: Universale Economica Feltrinelli

View this post on Instagram

#unboxingtime Come rendermi felice? Basta un pacco pieno di nuovi arrivi. Direttamente da @libraccio_negozi sono arrivati: – La tentazione di essere felici; – Magari domani resto; – La separazione; – Il silenzio della pioggia d'estate; – High & Dry; – Un altro giro di giostra. Non mi resta che augurarmi una buona lettura. Al momento ho una buona scorta mensile 😉 Qualcuno di voi, ha letto questi libri? #unboxingvideo #unboxing #videoblog #video #videos #videoftheday #igreads #booklover #bookstagram #books #lorenzomarone #dinahjefferies #magaridomaniresto #bananayoshimoto #tizianoterzani #unaltrogirodigiostra #newtoncomptoneditori #feltrinelli #tea #librisulcomodino #libraccio

A post shared by Graziana Licciardi (@amante_di_libri) on

Chi mi conosce o è un assiduo lettore, sa che la letteratura giapponese ed in particolare i libri di Banana Yoshimoto esercitano in me un certo fascino. High & Dry è stato per molto tempo uno di quei libri che ho desiderato leggere. La prima cosa che mi ha colpito è la copertina apparentemente infantile che rappresenta una bambina che legge un libro su un prato verde. Quel verde sin dal primo sguardo mi ha donato una profonda pace e l’immagine di una bimba che legge lì non può che avermi procurato una grande serenità. 

Yuko è una ragazzina di quattordici anni, presenta un dono: ella è in grado di vedere cose che gli altri non vedono, e di indovinare i desideri e i pensieri di chi le sta intorno grazie a una sensibilità che la contraddistingue. Ad un tratto la sua vita assume sfumature misteriose, e il mondo si popola di bizzarre creature. Ed è in questo contesto che ella impara con l’aiuto del suo maestro Kyu ad assegnare un colore a ogni stato d’animo e a ogni emozione. Quando dal fusto di una pianta fuoriescono degli strani omini verdi, loro sono gli unici a vederli. E nello stesso tempo ella inizia a vivere l’incanto del primo amore per un uomo che ha il doppio dei suoi anni.

 

I libri di Banana Yoshimoto sono intrisi sempre da un’atmosfera particolare, come se aleggiasse un alone di mistero e di amore platonico. Anche in questo libro si narra di un amore platonico, non vissuto, non carnale più che altro spirituale tipico degli amori giapponesi. Il legame dei due protagonisti appare quasi legato a qualcosa d’inspiegabile e magico che non dipende da loro, a tratti invece appare forzato dalla ragazzina che sembra essersi infatuata dell’uomo più grande. L’amore tra Yuko e Kyu è altamente impossibile da vivere, perché sono in due fasi della vita differenti ma ciò non toglie che ella vive l’incanto e i turbamenti del primo amore. Un amore candido, puro e per niente malizioso. Oltre alle emozioni del primo amore, si può leggere tra le righe, il difficile rapporto che lega la ragazzina al padre, sempre distante da casa o il rapporto che Kyu ha con la madre. Yuko è estremamente intelligente e vive in maniera difficoltosa la distanza del padre da casa e quindi, si rifugia nella presenza di Kyu, vivendo il suo innamoramento in maniera cauta ed analitica. Ella non si fa travolgere dalla gelosia, nè dalla passione, anche perché non è tipico della scrittura di Yoshimoto descrivere scene del genere. Ella affronterà un viaggio catartico di scoperta di sè, in un processo di crescita tutto da vivere dove comprenderà come camminare da sola nel mondo ed approdare alla vita adulta. 

“Se qualcuno ci avesse osservato da un punto altissimo, come il cielo, avrebbe visto solo due esseri umani felici, insignificanti, piccoli, uno accanto all’altro, ma della nostra età, di quello che avevamo fatto fino a quel momento, dei vezzi che davano colore alle nostre giornate, di tutto questo non avrebbe percepito assolutamente nulla; così, per un attimo, pensai di essere sul punto di sollevarmi da terra. Chiusi gli occhi per vedere fino in fondo lo scintillio lieve che mi percorreva la punta delle ciglia.”

High & Dry è un libro che da una parte fa sognare ma dall’altra lascia un pò di amaro in bocca, sono molte le cose narrate e non argomentate, quindi, sembra una lettura incompleta. Inoltre, mi ero fatta tutta un’altra idea della tematica del libro, poiché il dono di Yuko ha un ruolo quasi marginale rispetto al primo amore; non si presta molta attenzione all’associazione colore-emozione, che è stata la questione che mi ha spinto ad acquistarlo. Un libro non eccezionale, ma puro e semplice che spiega il passaggio in punta di piedi dall’adolescenza all’età adulta attraverso il primo amore e la magia di questioni inspiegabili. Devo dire che non so se consiglierei di leggerlo. E’ un libro leggero che ho letto in poco tempo ma che non mi ha convinto del tutto. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...