“Al mattino stringi forte i desideri”- Natasha Lusenti

Titolo: Al mattino stringi forte i desideri
Autore: Natasha Lusenti
Pagine: 223
Anno: 2018
Editore: Garzanti

“Bisogna strappare la gioia ai giorni futuri”.

Al mattino stringi forte i desideri è un libro che mi ha colpito immediatamente per la copertina colorata e piena di vita, ma ancor di più è stato il titolo ad attirarmi. In fondo la mattina stiamo a rincorrere i sogni fatti di notte, tenendoci stretti i desideri più nascosti. La protagonista del libro è Emilia, una giovane donna che porta con sè pochi bagagli e due gatti. Dopo aver perso il lavoro, si ritrova a ricominciare dall’inizio in una nuova casa e con nuovi vicini. Nessuno sembra far caso inizialmente a lei sino a quando non pubblica nella bacheca del condominio delle pagine scritte da lei. Poche righe di grande effetto tutte le mattine di fronte agli occhi di tutti gli inquilini. Non mancherà l’occasione di ottenere delle risposte ed è forse ciò che lei cercava. 

“I desideri ci aiutano ad attraversare la notte, proprio come i peluché aiutano i bambini. I desideri ci aiutano anche ad attraversare il giorno, se è per quello”.

Con uno stile narrativo e a tratti ironico, Natasha Lusenti riesce a scrivere un libro piacevole ed appassionante. Il personaggio di Emilia è stravagante e alquanto bizzarra: una donna che vive con i capelli davanti agli occhi, con due gatti in una casa vuota. Tuttavia, ella dentro di sè nasconde un mondo fatto di emozioni che mette nero su bianco, commuovendo molte persone. Io stessa da lettrice mi sono rivista in molte delle parole scritte da Emilia, proprio perché ella in quella bacheca racconta in poche righe ricordi, aneddoti, sogni che accomunano la vita di tutti noi. Il mondo di Emilia è fatto di colori, colori che rappresentano oggetti, stati d’animo e che riversa nelle sue pagine. Il suo mondo si incontra con quello di un bambino amante di Star Wars e che sta attraversando un periodo di cambiamento nella sua vita. La presenza di Emilia e le sue parole gli insegneranno che non sempre è facile affidarsi al cuore ma non si può scappare a lungo dai propri desideri, bisogna saperci convivere. Nicola appare come un bambino più maturo rispetto all’età cronologica e presenta una connessione con la vita, con la mente altrui fuori dal comune. Ed è con personaggi come Nicola che si percepisce l’importanza che riveste la famiglia sia quella di sangue, sia quella per scelta. La famiglia è quella che ci costruiamo noi, quella dove investiamo maggiori energie per far funzionare il tutto. 

“Le ferite guariscono solo se riusciamo a risalirle. Sono come vette rapide su cui rischiamo di scivolare, e allora dobbiamo ricominciare tutto da capo, sudando dolore e sanguinando aguzzo, come le rocce. E per questo che, se non stiamo attenti, ci induriamo”.

Emilia è l’archetipo della donna bambina che non vuole crescere e vivere nel suo mondo dorato, tuttavia la vita la pone di fronte a delle scelte drastiche che le rivoluzioneranno l’intera esistenza. Attraverso la scrittura ella scopre un metodo terapeutico non solo per aiutare sè stessa (ad uscire dal suo guscio) ma anche per aiutare gli altri che la circondano. Le storie scritte da Emilia fanno sentire gli altri parte di un qualcosa di speciale, di un’unica narrazione dove ciascuno dona il suo significato. Ogni giorno come un rituale Emilia appende una storia in bacheca e questo semplice scatena diverse emozioni in chi ci si imbatte. La vita è fatta di colori ed è questo che Emilia ci insegna, ogni colore è legato ad un desiderio, ad un ricordo che sono impressi nelle nostre memorie. E quindi non bisogna farli scappare, bensì tenerseli stretti e cercare di realizzarli giorno per giorno. Bisogna seguire le proprie passioni come fanno Emilia e Nicola e vivere ogni giorno a pieno, così un giorno voltandoci indietro non guarderemo quei giorni con un filo di rimpianto. 

 

Annunci

3 risposte a "“Al mattino stringi forte i desideri”- Natasha Lusenti"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...