“Eguali amori”- David Leavitt

Titolo: Eguali amori
Autore: David Leavitt
Pagine: 341
Anno: 2018
Editore: SEM

Non avevo mai letto un libro di David Leavitt, così spinta dalle buone recensioni, ho comunicato con la casa editrice SEM e me lo sono fatta inviare. Posso dire che è stata una lettura lenta e che mi ha preso pian piano, conquistandomi pagina dopo pagina.

“Un germoglio di felicità, una piccola biglia di felicità che poteva rigirarsi nella mano, e nessuno lo avrebbe saputo. Che terrore e che gioia, che nessuno sapesse cosa stava pensando”.

Eguali amori è l’indimenticabile ritratto di una tipica famiglia americana, abbiamo Louise, la madre, nonostante una vita avara di gioie, è diventata una donna decisa e indipendente; il padre, Nat, è un uomo disinnamorato e consumato dal matrimonio; ed infine, i loro figli, Danny e April. Il primo avvocato di successo, la seconda cantante impegnata, essi diventano i testimoni passivi della lenta deriva del legame tra i loro genitori. La routine in cui era accaduta la famiglia Cooper viene scossa dalla lunga malattia di Louise, che porterà a galla vecchi rancori in vista di nuove perdite.

Eguali amori- David Leavitt (4).jpg

Non che non lo amasse, no, lui adorava Danny! Lo amava nel modo in cui la maggior parte delle persone ama soltanto quegli amanti che si sono inventati nei sogni. Poiché, quando si erano incontrati, Danny era davvero il sogno di Walter. Era la libertà fatta persona. E Walter… bé, Walter si era legato per dieci anni al paletto della legge, aveva imparato la disciplina, aveva fatto i suoi passi per garantirsi una sicurezza fatta di denaro per il resto della vita.

Eguali amori affascina, toglie il respiro per la sua capacità affabulatoria e per il ricordo della letteratura americana degli anni 80′, in quanto tende a mantenere l’autore un filo narrativo al margine con le mode narrative ed esplodere in un dialogo costante. La forza del libro sta nell’interrotto dialogo tra tutti i personaggi, non fanno altro che esprimere ciò che provano in continuazione. Leavitt pian piano nelle pagine descrive inizialmente questa famiglia oramai sfinita, che vive di routine e sa raccontare con prodigioso realismo il tormentato rapporto tra Louise e Nat. Il loro matrimonio è ormai finito da tempo, sarà la malattia a tenerli uniti, forse per senso di colpa o del dovere. April e Danny dall’altro canto, non sono altro che il loro riflesso, giovani ragazzi alla deriva alla ricerca di un barlume d’amore. April dopo varie esperienze amorose, farà delle scelte discutibili fino alla fine ed in fondo, forse nemmeno lei sa davvero qual’è il suo orientamento sessuale. Ella è un soggetto che ha bisogno d’amore, d’attenzione e lo fa ribellandosi, cercando di attirare i riflettori su di sè come fa con la sua stessa musica. Danny, così riservato e timido, ha vissuto spesso all’ombra della sorella che ha cercato di offuscarlo inconsapevolmente anche quando ha dichiarato la sua omosessualità. Il tema dell’omosessualità in questo libro è messo molto in risalto e viene visto sotto tre punti di vista: Danny, omosessuale timido che vive con ammirazione ed invidia l’ostentazione che ne fa invece, la sorella April dell’omosessualità. Difatti, mentre il primo vive un rapporto solido e fedele, lei vive il suo lesbismo in maniera attiva, dopo un’adolescenza libertina, ella scopre di amare le donne e lo dichiara nelle sue canzoni. E poi ci sono coloro che vedono ancora l’omosessualità come qualcosa di errato e per cui andare a cercare le fonti di una presunta causa. 

Eguali amori- David Leavitt (1).jpg

«Poter venire qui da te è la mia salvezza» disse Nat. «Ma appena arrivo qui, incomincio a pensare, perché deve finire al mattino? Dio, perché devo tornare a casa, perché? Dio mi perdoni, vorrei proprio che morisse. Non riesco a crederlo, ma vorrei che morisse.»

Pian piano che si va avanti con la lettura si osserva cosa accade a questa famiglia e come la presenza di un parente malato possa squarciare qualunque certezza e l’atmosfera divenire pesante. In fondo dalla penna di Leavitt esce un libro drammatico dai tratti attuali con un ritmo incalzante, un romanzo sconvolgente perché sconvolta è la famiglia di cui si parla tra operazioni, chemioterapia e la speranza di una possibile guarigione. Un libro che si muove sui fili instabili, in quanto gli equilibri stessi dei personaggi sono sempre messi in discussione. Ci si aspetta ad ogni capitolo che April faccia qualcosa e che puntualmente Danny la salvi ma è tutto un’illusione. Com’è un’illusione il loro desiderio di vivere serenamente la loro omosessualità mentre si ostinano ad ignorare la fragilità della madre. Louise in questo libro è il personaggio più forte perchè ha cresciuto due figli cercando di proteggerli dai giudizi degli altri; ha combattuto la sua malattia nonostante nessuno si chieda mai cosa lei voglia; ed infine, vive la sua solitudine, gridando solamente dentro sè stessa.

Eguali amori- David Leavitt (3).jpg

“Zoppicò verso la camera da letto. Erano le due passate. Un altro giorno di vita, un altro giorno nel mondo, pensò, è cercò d ricordare, mentre andava  a letto, contrita, purificata e votata al silenzio eterno, che era già di per sé un cosa di cui essere felice”

Leggendo Eguali amori ci si rende conto che molto spesso mettiamo le mani davanti agli occhi sperando che il dolore scompaia. Louise soffre fisicamente e psicologicamente, ha paura e ricerca conforto nella fede perché nella sua famiglia manca la cosa più importante: la capacità di comunicare. Nat, Louise, Danny ed April si parlano ma non comunicano ognuno è preso troppo dalle proprie scelte discutibili, certamente, ma che li ha resi anche a volte infelici. Bisogna sopravvivere, questo che ci spiega l’autore attraverso questo turbinio di emozioni e pulsioni. Consiglio questo libro perché vince sotto ogni aspetto soprattutto per la continua alternanza tra lotta e rassegnazione.

Annunci

Una risposta a "“Eguali amori”- David Leavitt"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...