“Il cacciatore di sogni”- Sara Rattaro

Titolo: Il cacciatore di sogni.
Autore: Sara Rattaro
Pagine: 174
Anno: 2017
Editore: Mondadori

Questa è la storia di Luca che da grande sogna di diventare pianista, ha un mano rotta, un fratello maggiore fastidioso, una mamma rompiscatole e un aereo da prendere per tornare da Barcellona in Italia. Siamo nel luglio 1984 e, su quell’aereo, la sua vita prenderà una direzione differente, perché Lucia lì incontra un eroe non dei fumetti, nè di calcio ma lo scienziato Albert Bruce Sabin.

Il cacciatore di sogni è un libro diverso rispetto agli altri che ho letto di Sara Rattaro questo perché non ha come protagonista una donna alle prese con un marito violento, o con un tradimento ma il protagonista è un bambino. Luca è un bambino come tanti che sogna di realizzare il suo sogno e proprio quando sta vivendo un momento di sconforto incontra una persona che riporta un pò di positività nella sua vita. Sabin è simile al Giancarlo Siani di “Un ragazzo normale”, sono eroi che hanno fatto la storia e con il loro esempio molti giovani potranno fare altrettanto.

E’ un libro per giovani per capire che essi sono il futuro, i quali non devono mai darsi per vinti ma devono lottare per i propri sogni. L’esempio di Sabin è solo uno tra i tanti che hanno lottato per affermarsi e far la differenza nel campo scientifico, così anche Luca potrebbe nel suo piccolo fare la differenza. Un libro per chi ricerca la propria strada, i propri idoli e i propri ideali. Con “Il cacciatore di sogni” Sara Rattaro dona al lettore una grande morale, nascosta tra le pagine di questo meraviglioso piccolo libro. E lo fa grazie ad un mix di leggerezza ed immaginazione che fungono da spunto riflessivo a chi si appresta a leggere il libro. L’ottimismo, la volontà e la speranza sono tre componenti importanti per la costruzione di un futuro radioso. 

Il messaggio di Albert Sabin è la generosità. Ormai sembra una cosa quasi obsoleta essere generosi perché la generosità fa molto più bene a noi che agli altri cioè essere generosi è una cosa che arricchisce noi, poi ovviamente anche le persone con cui lo siamo, però è quasi un sentimento meravigliosamente egoistico.

Il cacciatore di sogni convince perché è un libro che racconta di vita vera, di persone vere che vivono vite simili alle nostre.  Lo stile narrativo a novelle rende il libro adatto sia ai piccini, sia agli adulti. Vi sono disseminati quà e là tra la storia di Luca e quella di Sabin, citazioni e riflessioni dal quale il lettore potrà prendere spunto per una ricerca personale sul proprio sé. E nonostante non sia tra i miei preferiti di Sara Rattaro, vale la pena leggere un libro così pieno di speranza e di futuro. Inoltre, vi è una nota finale dell’autrice che ci fa capire il perché di un libro con co-coprotagonista Sabin. 


3 risposte a "“Il cacciatore di sogni”- Sara Rattaro"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...