“Vivere senza plastica”- William McCallum

Titolo: Vivere senza plastica
Autore: William McCallum
Pagine: 133
Anno: 2018
Editore: Morellini Editore

Vivere senza plastica è il secondo libro che condivido con Chiara e il suo gruppo di lettura sui libri a tema #fridaysforfuturebooks. Il libro che ha vinto il sondaggio è stato “Vivere senza plastica” di Will McCallum edito dalla casa editrice Harper Collins Attraverso una breve storia della lotta contro la plastica, McCallum ci inoltra nel suo libro, libro che discute il problema della plastica. Egli dopo aver descritto la storia su tale tema e su cosa pensa la società vagamente e in generale sull’argomento; egli ci dona dei consigli su come vivere senza plastica nei vari luoghi della propria dimora. E conclude con una riflessione sul futuro.

Vivere senza plastica è un saggio che parla di una delle tematiche più note e discusse del momento: la plastica. Sacchetti della spazzatura, cannucce, bicchieri, oggigiorno si fa un uso smodato di plastica usa e getta, oggetti che impiegano secoli per decomporsi. Per la società e per gli oceani, la plastica è nociva perché contribuisce a distruggere il nostro habitat e quindi, la soluzione più efficace sarebbe quella di ridurla sino ad eliminarla del tutto. Ovviamente, McCallum non punta il dito contro chi usa la plastica anche perché vi sono soggetti che ne hanno bisogno per i loro problemi di mobilità quindi si devono comprendere anche le circostanze. 

In questo libro Will McCallum ci dona una guida per cambiare il mondo, un passo alla volta. Perché si, quello che dice proprio l’autore in questo libro è che non si deve pensare di fare 10 passi in una volta o di poter cambiare tutto il sistema. Ogni singolo gesto, un minuscolo gesto fatto da una singola persona può portare ad un cambiamento. L’importante è agire in piccolo, partire da un’area specifica ed iniziare a sostituire la plastica con altri materiali. All’interno di queste pagine, vi sono una serie di informazioni, consigli per eliminare la plastica dalle nostre vite attraverso varie alternative più sane per l’ambiente. Ovviamente, non vi sono alternative per ogni singolo prodotto ma attraverso le statistiche e stratagemmi indicati, si possono apportare già delle modifiche al proprio stile di vita. Anche se non si può pensare di eliminarla del tutto, l’importante è ampliare il proprio raggio d’azione e diffondere la propria idea. Difatti, è fondamentale in questo processo di cambiamento diffondere ciò che si sa su questo tema e su quali soluzioni adottare. Ci si troverà di fronte a persone testarde che non vorranno cambiare idea, pensando che il proprio contributo sia nullo o misero ma invece esso è determinante. Anche solo una persona può fare la differenza, le proprie opinioni ed azioni sono importanti soprattutto se si parla di ambiente. 

eae70c7d-e276-4b0f-9907-cff35e1c1495

Vivere senza plastica è un saggio che da una parte sembra non dire nulla di nuovo, dall’altra sembra invece dire cose mai trattate. L’originalità del libro sta nell’aver coniugato il tema con la sua storia, speranze e notizie note con dati ed accorgimenti da mettere in pratica immediatamente. Le tabelle finali ad ogni capitolo sono utili per raccogliere i dati sulla plastica usata, avendo così una prova tangibile del suo uso e consumo. Vi consiglio di leggerlo, perché anche con un solo passo alla volta possiamo fare molto per noi e per il nostro futuro. Non sarà facile ma tentar non nuoce, la vera domanda è: Quanto si è disposti ad uscire dalla propria comfort zone per aiutare il pianeta e indirettamente sé stessi? Non tutti, ci riescono. Io, almeno ci voglio provare, partendo dalle piccole cose, da piccoli accorgimenti come non usare buste di plastica per la spesa, non usare bottiglie di plastica e limitare l’uso di plastica all’esterno della mia abitazione. Fuori ho affrontato questo tema con chi mi sta vicino e ho cercato di sensibilizzarli al problema soprattutto dopo aver letto le storie di quei poveri animali che scambiano la plastica per cibo per colpa della nostra crudele inciviltà. Più civiltà, più rispetto per il nostro mondo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...