“La grande cecità”- Amitav Ghosh

Titolo: La grande cecità: Il cambiamento climatico e l’impensabile.

Autore: Amitav Ghosh 
Pagine: 240
Anno: 2017
Editore: Neri Pozza

Per questo mese per il progetto #fridaysforfuturebooks chiara_sui_libri ha deciso di far decidere ai lettori di recuperare uno dei secondi classificati dei sondaggi a nostra scelta. Io ho scelto “La grande cecità” ma ahimè, non è stata una lettura positiva.

«Se ovunque si vivesse come negli Stati Uniti, sarebbe necessario il decuplo dell’energia che impieghiamo oggi»

Ciò che mi ha colpito di La grande cecità è la copertina raffigurante Shiva, il distruttore uno dei tre dèi importantissimi nel pantheon induista – ha la pelle di quel colore… azzurro Etere, il quinto Elemento cui ci si riferisce parlando di Lui. Gli altri due dèi (Brahma, il creatore e Vishnu, il preservatore) completano la Triade: c’è chi costruisce, chi mantiene e chi distrugge. Se nessuno distrugge nessuno può creare.

Dalla copertina si può comprendere come il libro parlì di cambiamenti climatici, a causa dei quali il Sundarban, un arcipelago di isole bengalesi, rischia di essere spazzato via. Così Ghosh scriveva nel suo libro precedente Il paese delle maree riferendosi al Sundarban, l’arcipelago ricoperto di mangrovie che vedeva scomparire: «un argine poteva sparire nell’arco di una notte, trascinando con sé cose e persone», si stava verificando «un inarrestabile ritrarsi delle linee costiere». In La grande cecità si argomenta il rapporto tra catastrofi ambientali e la nostra concezione della realtà, cercando di comprendere come i mutamenti climatici abbiano influenza su di noi. In queste pagine Ghosh si confronta con l’annoso problema del grado di cecità che la società contemporanea ha raggiunto nei confronti del clima e dell’ambiente, perché gli individui quando si parla di ambiente tendono a girare la capa dall’altra parte. Si chiudono gli occhi davanti ai problemi di portata mondiale, un pò come stanno facendo ancora alcuni di fronte al coronavirus. 

La grande cecità nasce dalla consapevolezza e dalla sicurezza dell’autore nel trattare un tema che a volte è scomodo per alcuni scrittori o che non sanno come trattare. Egli lo tratta in maniera ironica ma mantenendo sempre un punto di vista realista ed introducendo una congiunzione e nello stesso tempo una frattura tra letteratura tradizionale e fantascienza e di conseguenza tra natura e cultura. Da qui scaturisce la riflessione di Ghosh nei confronti del tema che a sua volta scaturisce anche nel lettore, invitandolo ad aprire gli occhi, a togliere il velo e a raccontare la verità, guardandosi dentro. La letteratura, così, acquista un ruolo-guida per tutto il romanzo, la quale rende meno ciechi i lettori, aiutandoli ad analizzare realmente il mondo che viviamo.

La grande cecità è un saggio intelligente, nel quale l’autore riversa le sue preoccupazioni sul cambiamento climatico, non nutrendo speranza nel futuro visto che i soggetti mettono in atto sempre atteggiamenti egoisti e dominanti. Ghosh dichiara che le generazioni future pagheranno amaramente le scelte fatte nel presente perché il riscaldamento globale è un argomento molto importante e che interessa tutti da vicino. Questo libro che contiene un sacco d’informazioni alcune interessanti, alcune note e altre inutili. Devo dire che questo libro non mi è piaciuto perché rispetto alle altre letture non mi ha donato informazioni da conservare e da spendere nel mio quotidiano. L’autore fa tantissimi collegamenti letterari e d’attuali ma che si snodano nella narrazione del libro, anzi sembrano essi stessi condurre ad un certo punto il filo logico del libro. Non vi è una trama precisa che si sussegue nei vari capitoli, tutto appare confuso e per questa ragione non mi è rimasto nulla di questo libro in mente. Magari, non ero predisposta o semplicemente non è una lettura nelle mie corde ma non la consiglierei ai miei lettori. 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...